Top 5: Le 5 cose che non vorresti vedere/sentire in quanto corridore

1) L’AFFERMAZIONE che tutti noi dobbiamo periodicamente sorbirci:
CORRERE FA MALE

Molto meno male che morire col culo sul divano, no?

image

2) LE TABELLE DI “CORRERE”
image

Anzi, meglio dire, le PALLOSSISSIME tabelle di correre. Ogni mese, ogni mese, ci sono le tabelle per correre iniziando da zero, o per passare dalla mezza alla maratona. Ma chi le usa? Corri un minuto e mezzo a 7 al km, poi 3 minuti a 5 e 45, poi 1 minuto camminando veloce, cadenza di passo 110bpm, 6,5km/h. Ma così? siamo macchine o persone? 
Esci a correre venti minuti con un amico e lascia a casa il cronometro, magari ti viene voglia sul serio di correre .

3) I VIP CHE SI PAVONEGGIANO DI ESSERE CORRIDORI

Intendo dire, Gianni Morandi, Linus, gente così. 
Ragazzi, una volta per tutte: non me ne frega assolutamente un cazzo che correte. Già mi state sulle palle per sentirvi delle persone “very important”, non so neppure sulla base di cosa, almeno state lontani dal mondo della corsa, che invece è pieno di gente umile. Oppure correte come tutti gli altri, ma non spaccateci le palle!

image

4) LE APPARIZIONI DELLA MADONNA NEL BEL MEZZO DI UNA GARA
Di solito quando appare e ti dice “dai, basta per oggi, vai a casa.” è arrivato il momento di ritirarsi dalla gara. 
E tu odi doverti ritirare dalle gare, cazzaccio.

image

5) LE COPERTINE DI RUNNER’S WORLD 

image

Sempre piene di bellimbusti in mutande. Ma cos’è Men’s Health, Playboy? Dai ragazzi, è una rivista di corsa. Se tutto va bene il lettore medio è uno smilzo sottopeso o un cicciottello che fa jogging. Chiessenefrega essere machi palestrati! poi ci credo che la gente ha i complessi a correre a torso nudo, dai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.