cose che succedono a te

I cimiteri dovrebbero essere dei boschi. Se pianti un
albero sopra un cadavere un albero cresce forte. Così, mentre le persone si
ostinano a ingrandire città di cemento piene di morti, fiori di plastica e
candeline puzzolenti, gli alberi vengono abbattuti e la vita continua a finire.

Mi siedo un attimo e provo a fare un po’ di ordine.
Ogni volta che provo a evitare un pensiero inizio a ragionare su cose che non c’entrano
niente, per poi tornare a pensarci e poi dirmi di smettere di nuovo. È la
stessa cosa di quando con la lingua stuzzichi le ferite in bocca.
Vorrei spegnere la luce e non pensarci più a questa faccenda.
Sono andato a vedermi il suo profilo facebook. Una debolezza.
Angela si è sposata.

E questo ti fa male?
Non lo so. Di per sé non cambia un cazzo. Però cambia tutto.
Cazzo, ci siamo lasciati da due anni.
Sembra una di quelle cose che succedono agli altri.
Sarò sincero, avevo sempre sperato che in un futuro ci saremo rincontrati.
Capisco solo ora tutto il mare di stronzate che mi ero costruito. Tutto quello
in cui credevo erano illusioni.
Fattene una cazzo di ragione.
Non voglio pensare ai dettagli con cui sono venuto a sapere della cosa, mi
deprimono troppo.
Mi deprime pensare che nessuno dei miei amici abbia avuto i coglioni di dirmelo
e l’ho dovuto sapere da solo.
Mi deprime che ho scritto alla sua migliore amica che mi ha risposto “non vi
siete mica lasciati da un mese, dopo due anni è socialmente accettabile”
Smettila di pensarci, dai.
Io lo capisco che uno non dovrebbe aspettarsi niente, ma delle volte ti chiedi
se ti meritavi questa cosa.
Magari adesso stanno scopando, come scopavano il giorno dopo che lei è risalita in treno.
Smettila di pensarci, dai.

Mi rinchiudo nelle mie cose.
Il posto in cui vivo mi opprime, la realtà che vivo mi opprime.
Servono più alberi e meno morti.
La mia data di scadenza l’ho già segnata.

Un giorno ti racconterò questa storia senza gli occhi gonfi.
Mi accorgerò che tutto era così piccolo e ci riderò su.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.