Unghie Rotte Mani Aperte fanzine

allora, credo che coma prima cosa bisogna ringraziare chi ha reso possibile o è comunque stata la causa scatenante di questa cosa: 
Davide Grazielli. Un giorno mi ha detto che avrei dovuto scrivere una fanzine e l’ho fatto. senza di lui non sarebbe semplicemente esistita questa cosa. è suo il merito e la colpa. 
Poi Leo Soresi, che si è prestato all’intervista, così come anche il mio ex coinquilino di Vancouver Joshua Barringer. Persone speciali fonte di ispirazione.
Poi tutti quelli che so che mi vogliono bene. quelli che mi chiamano paco, per intenderci. Ovviamente Marco, Andrea, Mau. Quelli che mi sono vicino.
Le persone con cui ho condiviso qualche chilometro e quelle che mi motivano ogni giorno. (Vezza sei fra queste, Manu, anche se non ti conosco). Quelle che ogni tanto si leggono questo blog. Quelle che sanno dare un peso alle cose anche se non sono importanti.Grazie. Quelli che capiscono. Grazie di cuore. Quelli che sono sinceri con me Grazie. 

La fanzine è nata in un giorno di pioggia circa un anno fa. Dopo pochi giorni, non credo più di una settimana, era pronta. L’ho lasciata in una busta di plastica a marcire fino all’altro ieri. Mi sembrava incompleta, approssimativa e banale, mediocre. mi infastidiva. l’altro ieri stavo buttando via un po’ di disegni, carta straccia e soliti mucchi di cose che accumulo sul tavolo. Sto imballando tutto, nella speranza di cambiare casa quanto prima. Non ho nessuna offerta reale di affitto, ma già il fatto di riporre tutta la mia roba negli scatoloni mi fa vivere questo posto come se fossi di passaggio, e mi aiuta a sopportare meglio la quotidianità. 

Ho ritrovato questo cumulo di fogli neri e ho pensato che non era finita perché semplicemente non doveva esserlo. La mia vita è incompleta. Le mie azioni lo sono. Perché avrei dovuto fare qualcosa che non mi rispecchiava?
Ho stampato l’ultima frase e la sera di oggi sono andato in copisteria. 
Ho fotocopiato l’originale ed è nata quindi la prima copia. 

La fanzine parla di corsa in modo disordinato. Parla di tutto in modo disordinato. é uno sfogo di un periodo ben preciso della mia vita. Ho dovuto limitarmi a trattenere le parole, che mi uscivano come sangue da una vena tagliata. è strano come a volte avresti voglia di parlare un sacco mentre spesso fai fatica anche a respirare. Ci sono dentro stralci di vecchi scritti, diari che non ho mai pubblicato, disegni fatti alla cazzo a penna e cose scritte nel tempo perso al lavoro. 
ci sono tre interviste bellissime, di cui vado fiero. Ci sono citazioni di canzoni e canzoni, parole incollate, parole leggere e parole come macigni nello stomaco. 
è sempre difficile mostrarsi e ancora di più essere sinceri. ci tengo a dire che tutto quello che ho scritto è reale. qui non si parla di romanzi e guadagni. una cosa la fai solo perché hai il bisogno di farla.
Alla fine non so se tutto ciò avrà un senso per qualcuno, ma per me averla fatta mi è servito a capire delle cose, a prenderne distacco. Ho scritto un sms a Davide dicendogli che la prima copia è sua e la spedirò domani. la sua risposta mi ha fatto sorridere. credo che questo valga un sacco, a prescindere da tutto il resto.

Il risultato è questa cosa disordinata, scritta con inchiostro nero, incollata con la colla stick e nemmeno rilegata. è come quando incontri un estraneo e gli dici le cose che non hai le palle di raccontare ai tuoi amici senza preoccuparti di ammorbidirle troppo. 

non credo ci saranno numeri successivi e non credo che questa cosa della fanzine sia un grande avvenimento. 
ma stasera a sfogliarla ho pensato che si, è bello creare quasi quanto distruggere. 
fare qualcosa solo perché senti di volerlo fare. 
come correre.

Ecco Unghie Rotte Mani Aperte Fanzine quindi. 
Ovvio che se qualcuno ne vuole una copia basta chiedere e vedrò di fargliela avere. 

francescogentilucci@libero.it 

image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image

@thepacusworld

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.