Come l’eroina

Mi domando da un po’ se l’amore sia solo una stupida perdita di tempo o se sia qualcosa di sul serio grande e affascinante e che ti riempie come dicono e mi hanno insegnato a pensare.
Posso dire che è qualcosa che in effetti ho provato, è stato bello, ma non ne vale la pena e ad essere sincero se potessi lo cancellerei via e dimenticherei. Il tempo passato a starci male supera oramai di gran lunga quello bello. E onestamente vaffanculo ai momenti belli, avrei preferito non viverli sapendo che poi sarei stato così tanto tempo male. So che a chiunque possa dire questa cosa mi guarderà come per dire che è una stronzata o che in realtà dentro di me non la penso, ma sul serio, io sto rimettendo in discussione la mia visione, in maniera del tutto razionale e tranquilla. So per altro che non potrò avere un reale confronto con nessuno su questo argomento anche se mi piacerebbe, devo capire da solo e arrangiarmi. Le persone, anche gli amici più cari e quelle che stimo, nella migliore delle ipotesi non sarebbero disposte a confrontarsi con me in modo reale su questo o ascoltarmi. Mi arrangerò.

L’amore per me, nel migliore dei casi, è stata una botta di eroina che mi ha lasciato in preda a spaventosi postumi che mi perseguitano da anni, mi scavano e spesso non mi lasciano dormire la notte. Forse l’idea di amore è solo un’idea vuota che quasi tutti inseguono ma che non ha un reale valore, come la ricchezza materiale, e non voglio passare la mia vita a starci male o impegnarmi per inseguire una cosa del genere. Non ho preso alcuna decisione e voglio sfruttare i prossimi giorni per analizzare e capire, ma sono nell’ottica di rivedere alcune idee che davo stupidamente per scontate, reali e vere solo perché non avevo mai pensato a un’eventualità diversa. Forse devo solo liberarmi di tutta questa merda, mettermi in pace con me stesso, accettare la solitudine e ripudiare questa inutile perdita di tempo ed energie. Concentrarmi su altro e capire che non sono in grado di gestire questa cosa, non so amare, o almeno non in modo costruttivo, e non voglio gestire down così pesanti in futuro. Capire, come dopo una botta di eroina, che anche se può essere bello, non ne vale la pena. Non ne vale la pena e forse è meglio tirarti fuori e starne lontano, evitarla e anche quando vedi qualcuno che si fa, non farsi prendere dalla voglia, accettare il fatto che non fa per te.
Devo ragionarci.
Non lo so se voglio più far parte di questa cosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.