+ AMPERE +

Quando Stephen entra si pulisce gli occhiali. Ha un berretto in testa e si guarda i piedi mentre cammina. é magro e indossa delle Macbeth in tela. 
Arriva il resto della band, non c’è stato nessun sound check, nessuna prova. 
Dal soffitto pendola una lampadina con un filo.

Gli Ampere non si annunciano, non dicono ciao e chi sono. A un certo punto c e un esplosione e basta. come se qualcosa fosse saltato per aria e tu sei a due metri dalla detonazione.

“We know there would be no future
That was our greatest freedom”

(Sappiamo che non ci sarebbe stato un futuro
Questa e stata la nostra liberta piu grande)

Ampere – Past Imperfect)

image

Gli Ampere sono una band che viene da
Amherst, Massachusetts. La costa Est si caratterizza per band che hanno un forte background cervellotico, spesso con testi che si rifanno alla filosofia e non sempre semplici da comprendere, oscuri e sperimentali, cosi come la musica stessa, lontana da qualsiasi altra precedente influenza.

Gli Ampere sono un gruppo di ragazzi che ha rivoluzionato il mondo della musica hardcore e screamo/ emo violence sia con i loro precedenti gruppi che con gli stessi Ampere. Uno su tutti, il chitarrista
Will Killingsworth e suonava con gli Orchid, da molti considerati capostirpe di questo genere. Senza contare le collaborazioni che ognuno dei membri ha in altre band: il chitarrista impegnato con i 
Laceration, i No Faith, i Demonbrother, e i The Toll

con 
il batterista
Andy Skelly 

assieme nei The Last 40 Seconds, con i 175 Grams

e
Aerosols, oltre che con
Kindling

assieme al cantante. La bassista suona anche con gli
Unicoroner

e canta per gli
Stop The Clock and Relics e sta tuttora suonando con i
Siamese Twins e i Chemiplastica

.

Gli Ampere hanno inoltre collaborato con Split con gran parte delle piu importanti band di questo genere, dai Funeral Diner (USA/California), ai Sinaloa (USA/
Massachusetts), ai Rain (Italia/Forli), ai Daitro (Francia/Lyon), agli Off Minor (USA/New York) e via dicendo.

Insomma, sono ragazzi che si sbattono e che fanno tutto con una certa attitudine. Non a caso il gruppo e tutto composto da attivisti, sono tutti vegan e animalisti. Inoltre tutti i loro lavori rispecchiano letica Do It Yourself e quindi lontana dalle logiche commerciali e di vendita della musica, ma che serve piu come strumento di diffusione di pensiero che non come merce per produrre denaro.

image

I pezzi sono corti, furiosi e veloci. Sono solitamente urlati a squarciagola dal cantante e suonati dal resto dei membri di spalle.
il tutto potrebbe sembrare un po altezzoso, ma posso invece assicurare che i loro concerti sono un cazzotto nello stomaco, diretto, preciso e che ti lascia per terra a sbavare senza che te ne renda neppure conto.

I concerti degli Ampere fanno fatica ad arrivare al quarto dora.
L’intensita di quel quarto dora di concerto
é

molto meglio dell
esperienza di concerti lunghissimi e insipidi che non ti lasciano nulla.
Gli Ampere sono privi di qualsiasi orpello inutile.

Molto spesso ai concerti non hanno neppure merch da vendere. Ci sei solo tu che devi essere bravo a cogliere quello che sta succedendo prima che sia finito.

“We’re not alone, despite our heavy hearts, despite all that’s missing.
We’ve seen our friends fail, we’ve seen our friends die. We’ve seen our
worlds turn inside out. We’ve never quite known just where we fit. We
have the keys but keep our doors locked. We’re jigsaw puzzles, missing
pieces. We’re lost, not found” 

Ampere – Centuries Fled

(Non siamo da soli, nonostante i nostri cuori pesanti, nonostante tutto cio che ci manca. Abbiamo visto amici fallire, li abbiamo visti morire. Abbiamo visto il nostro mondo ribaltarsi. Non abbiamo mai saputo esattamente quale e il nostro posto nel mondo. Abbiamo le chiavi eppure teniamo le porte chiuse. Siamo pezzi di puzzle mancanti. Siamo persi, non ritrovati.)

image

Per quanto mi riguarda il mio pezzo preferito in assoluto
é

Woodlawn. Tratto dal loro primo lavoro, che secondo me va ascoltato tutto di un fiato, senza interruzioni.
In meno di due minuti c
é

dentro una carica emotiva spaventosa, un pezzo che sembra spontaneo ma che rispecchia in realta molte ore di lavoro: una dichiarazione di intelligenza, razionalita e impotenza di fronte agli eventi della vita, e alle emozioni in generale che proviamo che non tutti sarebbero in grado di esprimere. 

It replays, everyday and every time, I yell the warning, please turn
back!

Sometimes, I can see you in the shadows
I can hear you in the echoes
I
can feel you in the darkness.
Sometimes, I can see you in the mirror, I can see you in my own eyes…
and it scares me to think that.
Somewhere… somehow… you’re not breathing, and I miss you.

And I will never be alone, when I still see you in my dreams
a minute
for each mile
please turn back
a lifetime for each second of broken
glass.

Open, open, open up your eyes, and come back.

Ampere – Woodlawn

( :::)

image

I concerti degli Ampere finiscono presto. La loro musica rispecchia testi a tratti violenti e introspettivi, cervellotici ma a volte fin troppo intimi. Sembrano fiori tagliati appena colti, a cui non si vuole lasciare il tempo di vederli appassire.

Discografia:
All Our Tomorrows End Today (2004)
Das Oath/Ampere (2006)

Ampere/Sinaloa (2006)

Ampere/Funeral Diner (2007)
Off Minor/Ampere (2008)
The First Five Years (2008)

Like Shadows (2011)

Ampere/Raein (2015)

PUNK HARDCORE – EMO VIOLENCE – MASSACHUSSETTS – USA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.